Jentrade / Dizionario Biografico
Jentrade
Premessa
Abbreviazioni
   

DIZIONARIO BIOGRAFICO FRIULANO

A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z | indice

PRATA Pileo di
vescovo di Treviso (1358), Padova (1359) e Ravenna (1370), cardinale (Prata, Pordenone 1330 c. - Roma 1400). Fu un grande negoziatore tra i potenti del suo tempo. Un contemporaneo lo qualificò «vir cantus mirabiliter et astutus». Fu anche chiamato “il cardinale dei tre cappelli” perché bruciò sulla pubblica piazza il cappello cardinalizio avuto da Urbano VI per passare all'antipapa Clemente VII e per tornare, alla morte di Urbano, al successore Bonifacio IX. Nel 1392 fu incaricato di provvedere al riordinamento dell'Università di Perugia, la Sapienza Perugina. Lasciò per testamento i suoi beni come dotazione di un collegio (il Collegio Pratense), in cui fossero mantenuti agli studi del diritto canonico venti studenti tra cui alcuni friulani.



Cfr.: Mar. 153-157; L. Zanutto, Il cardinale P. d. P. e la sua legazione in Germania (1378-1388), Udine 1901; P. Paschini, I vescovi originarii della Diocesi di Concordia, Vittorio Veneto 1948; P. Bertolla, I cardinali friulani, Udine 1962; N. Nanni, Storia di un patriarca mancato, GAZ 27.4.2001.
Indietro