Jentrade / Dizionario Biografico
Jentrade
Premessa
Abbreviazioni
   

DIZIONARIO BIOGRAFICO FRIULANO

A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z | indice

DELFINO Daniele II
patriarca di Aquileia dal 1734 al 1762, cardinale (Venezia 22.1.1688 - Udine 13.3.1762). A21 anni entrò nel Maggior consiglio ma presto rinunciò alla carriera politica e prese gli ordini sacri. Nel 1714 fu nominato coadiutore, con diritto di successione, dello zio Dionisio, patriarca di Aquileia. Nel 1715 si laureò a Padova.Dal 1734 fu patriarca di Aquileia, dal 1747 cardinale. Promosse il culto del beato Bertrando e dei santi Ermacora e Fortunato, convocò un sinodo di cui fece stampare gli atti, eresse la chiesa della Purità per la quale commissionò pale ed affreschi ai Tiepolo. Nel 1751 subì, non senza protestare energicamente contro Venezia, la Santa Sede e il Papa, la soppressione del Patriarcato.Chiamò «giorno di desolazione e di pianto» quello in cui si sparse la voce della soppressione.



Cfr.: Mar. 960; DBI XL, 479-481;I patriarchi della Chiesa aquileiese, VC 12.7.1964; Bole papål “Injuncta nobis” di Benedet XIV dal 1751, Davår 1975; V. Conticelli, Le strategie dei Dolfin, VC 13.12.1997.
Indietro