Jentrade / Dizionario Biografico
Jentrade
Premessa
Abbreviazioni
   

DIZIONARIO BIOGRAFICO FRIULANO

A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z | indice

ANGELI Siro
drammaturgo, sceneggiatore, poeta, romanziere (Cesclans, Cavazzo 27.9.1913 - Tolmezzo 22.8.1991). Laurea alla Normale di Pisa. Ha al suo attivo parecchi lavori teatrali e opere in versi in friulano e italiano. Critico cineteatrale per quotidiani e riviste, ha collaborato all'Enciclopedia dello spettacolo. Dal 1955 al '77 alla RAI come vicedirettore del terzo programma e condirettore dei servizi di prosa radiofonici. In friulano ha scritto le raccolte di poesie L'aga dal Tajament (Tolmezzo 1976, Udine 1986), Penultimas (SN III, 1991), Barba Zef e jo (Udine 1985). Ha sceneggiato qualche film, tra cui, in friulano, Maria Zef (1981), di cui è anche uno degli interpreti. «Angeli è uno scrittore in cui il popolo friulano può veramente rispecchiarsi e ritrovarsi, perché è un autore che condivide veramente l'inconscio collettivo dei friulani» (C.Sgorlon). «Uomo di grande rigore morale, al punto da essere anche di carattere aspro e spigoloso, aveva una grande fiducia nella letteratura come strumento privilegiato di arricchimento spirituale individuale e di progresso etico e civile di una comunità» (E.Dorigo). Premio Epifania 1970.

Bibl.: Il fiume va (poesia), Udine 1937; La casa, 1937; Mio fratello il ciliegio, 1937; Dentro di noi, 1939; Gente di Carnia, 1939; Battaglione allievi, 1940; Assurdo, 1942; Erba tra i sassi (poesia), Padova 1942; Il male di vivere, 1951; Odore di terra, 1957; L'ultima libertà (poesia), Milano 1962; Il grillo della suburra (poesia), Roma 1975; Matia mou (poesia), Padova 1976; Grado zero, 1978; Da brace a cenere (poesia), Bari Roma 1985; Figlio dell'uomo, Cinisello Balsamo 1993; Incontro, Lucca 1993.

Cfr.: D'Ar. III, 418; DLI 19; Enciclopedia dello spettacolo, Roma 1954; L. Damiani, I giovani scrittori di teatro, QF XV, 1957-58; L. Candoni, Artigiani della penna, MV 1.8.1960; E. F. Accrocca, Ritratti su misura di scrittori italiani, Venezia 1960; Filmlexicon degli autori e delle opere, Roma 1967; D. Cerroni Cadoresi, Maria Zef: le ragioni di un profondo dissenso, “Mese regione” dic. 1981; L. Iacob - P. Patat, Fu vero Friuli?, “Nickel odeon” gen 1982; M. Tondolo, Una tragedia friulana, “In uaite” I, 1983; L. Nazzi - J. Mc Furlan, Friûl e spetacul, Udin 1985; A. Kersevan - G. Velliscig, Dîs musichis par dîs poetis, Udine s. a., ma 1986; A. Giacomini, Scrittori friulani del secondo dopoguerra, Udine 1987; W. Belardi - G. Faggin, La poesia friulana del Novecento, Roma 1987; A. Giacomini, Wie eine Viole in Casarsa, Brazzano, Cormons 1988; G. D'Aronco, S. A., L'âga dal Tajament…, PAN LXXIX-LXXX, 1988; P.Iasci, Maria Zef: un libro e due film, tesi di laurea in Storia del cinema, Università di Trieste, Facoltà di lettere, a.a. 1991-1992; P. Iasci, Barbe Zef e jo. Ricuart di S. A., “La Patrie dal Friûl” VIII, 1991; P.Iasci, Ricchezza tematica e stilistica nell'ultima produzione in versi di S.A., “Blocnotes” XXV, 1992; Dizionario della letteratura italiana del Novecento, Torino 1992; G.Ellero, Conversazioni sull'arte della parola, Udine 1993; S.Bertossi, Tra saggezza e psicologia, MV 27.8.1993; E.Dorigo, Se Gesù dimentica di essere figlio di Dio, MV 12.12.1993; E.Dorigo, Del Novecento fu il più grande, MV 16.9.1994; C.Sgorlon, E se si intitolasse il teatro di Udine a S.A., MV26.4.1995; M.Quargnolo, Maria Zef, ovvero un sogno di 40 anni, MV 20.8.1995; L.Jacob - C.Gaberscek, Il Friuli e il cinema, Udine 1996; G.Ellero, A chi intitolare il teatro? Ecco una graduatoria di merito, MV11.10.1996; S.A., Anthologica.Il teatro, la poesia, la critica, Udine 1997; R. Simoni, Giustizia per “Barbe Siro”, MV 5.2.1997; M. Quargnolo, Barbe Zef l'infaticabile, MV 22.8.2001.
Indietro