Jentrade / Dizionario Biografico
Jentrade
Premessa
Abbreviazioni
   

DIZIONARIO BIOGRAFICO FRIULANO

A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z | indice

CIOL Elio
fotografo (n. Casarsa della Delizia 3.3.1929). Ha iniziato fin da ragazzo a lavorare nello studio del padre. Si è affer mato in virtù di una spiccata sensibilità nell'interpretare il paesaggio e nel leggere le opere d'arte.La sua poetica è segnata dalla fragranza stilistica della luce, che, segnatamente negli esterni, coniuga documentazione storica e valori ambientali in immagini di affascinante pregnanza culturale. Numerose case editrici ricorrono al suo archivio, documentatissimo soprattutto per quanto riguarda il Friuli. Sue fotografie sono state acquisite dal Metropolitan Museum of art di New York, dall'Art Institute di Chicago, dal Centre canadien d'architecture di Montreal, dal Victoria ed Albert Museum di Londra e da altre istituzioni museali. Ha illustrato oltre un centinaio di pubblicazioni e tenuto mostre in Italia e all'estero.Cittadino del- l'anno del 1961 a Casarsa della Delizia; premio della Fondazione “Kraszna Kaus Award's» 1992; premio San Marco 1993; premio speciale del Friuli-V.G., assegnato dal CRAF di Spilimbergo, nel 1995.

Bibl.: Assisi, Padova 1969 e Milano 1991; Scultura-Pittura in Friuli, San Vito al Tagliamento 1970-1983 (11 voll.); La miniatura in Friuli, Milano 1972; Affreschi del Friuli, Fagagna 1973; Aquileia, 1976; Venzone, un volto da ricomporre, Maniago 1977; Io, Francesco, Padova 1981; Chagall: I pastelli, il messaggio biblico, le vetrate, Milano 1983-1987 (3 voll.); Friuli-V.G.: un piccolo universo, Maniago 1984; Italia black and white, Milano 1986; Turoldo. Il Friuli. Gli ultimi - Fotografie dal set di E. C., Pordenone 1990; Donatello, le sculture del Santo di Padova, Padova 1990; Il tempietto longobardo, Pordenone 1990; Assisi, Milano 1991; Ori e tesori d'Europa, Milano 1992; Gentile da Fabriano, Milano 1992; Le pietre raccontano di Chiara e di Francesco, Pordenone 1993; Donatello (Padova e Firenze), New York 1993; Venezia, Milano 1995; Giotto (affreschi di Assisi), Milano 1995; G.Bergamini - E.C., Cjasis furlanis, Udine 1995.

Cfr.: D.M.Turoldo, Invito alla contemplazione, “Messaggero di S. Antonio” 1969; L. Perissinotto, E. C. Immagini dal Kenya, Pordenone 1974; The photography of E.C., “The british Journal of photography” 20.5.1977; I. Zannier, Fotografia in Friuli. 1850-1970, Reana del Rojale 1979; L. Perissinotto, E. C., Italia black and white…, QF LXVIII, 1986; G.Turoni, Paesaggi dolcissimi e rigorosi ritratti in b. e n., “Corriere della sera” 10.1.1987; G. Ellero, Il mito del paesaggio nella fotografia del Novecento in Friuli, Udine 1988; M.Quargnolo, E.C.fotografo di scena, in Turoldo.Il Friuli. Gli ultimi, Pordenone 1990; L. Perissinotto, Immagini del Friuli, Pordenone 1990; C. Dignola, Grandangolo su Assisi, “Avvenire” 6.10.1991; L. Perissinotto, La fede di Francesco è luce nella fotografia di C., QF LXXVIII, 1991; E.C., un friulano conosciuto nel mondo, “Friuli nel mondo” febbraio 1994; F.Raschiatore, La luce di E.C. in mostra a Mestre, MV22.4.1996; L.Jacob - C.Gaberscek, Il Friuli e il cinema, Udine 1996; Un omaggio udinese alla foografia di C., GAZ 26.2.1999; A. Garlini, La luce di una terra irripetibile, GAZ 29.5.1999; E.T., Il fotografo E.C. in rassegna a Parigi, MV 23.10.2000; A. Spaliviero, C. nel mondo, GAZ 20.12.2000; L. Bonanni, E. e Stefano C. alla scoperta del clic bilingue, GAZ 12.6.2001.
Indietro