Jentrade / Dizionario Biografico
Jentrade
Premessa
Abbreviazioni
   

DIZIONARIO BIOGRAFICO FRIULANO

A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z | indice

VALLERUGO Ida
insegnante, poetessa (n. Meduno 1946). I suoi versi in italiano (La porta dipinta, Milano 1986 e Interrogatorio, Firenze 1972) sono stati notati dalla critica. Finora in friulano ha pubblicato alcune liriche su “Il punto friulano” (VI, 1983), nel volume Scrittrici contemporanee in Friuli di M. Tore Barbina e A. Nicoloso Ciceri (Torre di Mosto 1984) e in “Diverse lingue”. Nel 1999 ha pubblicato in friulano per I quaderni del Menocchio Maa Onda.



Cfr.: Tor. 59-63; 240-244; A. Ciceri, I. V., SN 3, 1985; G. Ricci, Zur friulischen Lyrik nach 1945, “Fidibus” III, 1986; W. Belardi - G. Faggin, La poesia friulana del Novecento, Roma 1987; I. V., Poesie inedite, “Diverse lingue” III, 1987; A. Giacomini, Wie eine Viole in Casarsa, Brazzano, Cormons 1988; G. Di Fusco, La poesia nel Friuli-V.G., Forlě 1988; I' selc' peravali, Pordenone 1991; C. Savi, La lingua morta che grida poesia, GAZ 30.8.1998; L. Morandini, I.V. e la luce di una lingua che muore, GAZ 23.4.1999; F. Loi, «E plan i davierc i voi...», “Il Sole - 24 Ore” 25.4.1999; M. Mauro, I.V. Il friulano? Un caro estinto, “Il Friuli” 17.3.2000; G. Calligaro, V. Visioni nella lingua rubata, GAZ 10.5.2001.
Indietro