Jentrade / Dizionario Biografico
Jentrade
Premessa
Abbreviazioni
   

DIZIONARIO BIOGRAFICO FRIULANO

A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z | indice

TOMADINI / TOMADIN Jacopo
sacerdote, musicista (Cividale del Friuli 24.8.1820 - ivi 21.1.1883). Organista e maestro di cappella a Cividale, non abbandonò la città natale nonostante le continue offerte da tutta Europa. Scrisse oltre 300 composizioni sacre, tra cui l'oratorio La resurrezione di Cristo, eseguita con grande risonanza nel 1864, un Miserere e la Messa ducale a quattro voci per organo e orchestra, di uno stile austero che si rifà alla migliore tradizione polifonica rinascimentale. Fu detto il Palestrina del XIX secolo. Uomo di grande cultura storica e musicale, ebbe l'ammirazione di F. Liszt che gli dedicò l'oratorio Santa Elisabetta e la Messa dell'incoronazione. Assai pregevole un suo trattato per l'armonizzazione delle antiche tonalità.

Bibl.: Fioretti, Udine 1985; Anima Christi, Udine 1987.

Cfr.: Mar. 708-715; Bia. 58-61; Pre. 2027-2028; EI XXXII; I. Trinko, J. T. e la musica sacra in Friuli, Udine 1908; G. Marioni, Un amico di J. T., PAN III, 1926 (pp. 388-392); C. d. V., J. T. “il Palestrine dal Votcent”, “Patrie dal Friûl” 14.7.1946; F.G.Giacobbe, J.T. in Argentina, “Il Friuli” 30.11.1959; A. Cossio, J. T.: un musicista da riscoprire, QF XXIII, 1963; Enciclopedia della musica, Milano 1964; A.B., T. per la sua Resurrezione fu elogiato dal grande Franz Liszt, MV 3.6.1968; O. Rosso, “Dôs canzonetis par dôs vôs di fruts” di J. T., SN II, 1974; R. della Torre, Il Friuli e la muisica, QF LIV, 1979; B. Rossi, La musica in Friuli, Udine 1979; J. T. riformatore della musica sacra, Udine 1984; Dizionario della musica e dei musicisti, Torino 1988; L. Nassimbeni, Ritratti di musicisti nei Civici Musei, “Bollettino delle Civiche Istituzioni Culturali”, Udine 1995.
Indietro