Jentrade / Dizionario Biografico
Jentrade
Premessa
Abbreviazioni
   

DIZIONARIO BIOGRAFICO FRIULANO

A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z | indice

TAVANO Sergio
archeologo, docente di storia dell'arte bizantina e di archeologia cristiana a Trieste e Udine, opinionista (n. Gorizia 13.3.1928). Fratello di Luigi. Si è laureato in lettere a Trieste. Ha condotto varie attività “sul campo” (specialmente nelle indagini archeologiche ad Aquileia, San Canzian d'Isonzo, al Timavo e a Grado) e studi in molte direzioni, con una prevalenza d'interessi storici, monumentali e culturali fra la tarda antichità e il Medioevo e con particolare attenzione alle origini cristiane, all'arte del tempo di Giustiniano, alle strutture formali ed alle componenti culturali dell'arte vicino-orientale e dell'arte bizantina. Ha indagato con particolare insistenza il panorama artistico e culturale altoadriatico con studi, tra l'altro, su Aquileia, Grado, Cividale e Concordia, ed ha approfondito la storia della cultura e della politica per i monumenti fra Settecento e Novecento nell'area compresa fra l'Adriatico e il Danubio: all'interno di tale orizzonte ha sviluppato molti lavori sulla storia culturale, artistica e civile di Gorizia e del Goriziano. Sono quasi 500 i suoi titoli scientifici. Collabora nei comitati di redazione di “Memorie storiche forogiuliesi”, “Studi goriziani”, “Arte in Friuli - Arte a Trieste” e “Ce fastu?”; ha diretto per lunghi anni “Iniziativa isontina”. È tra i fondatori del Centro di antichità altoadriatiche di Aquileia e dell'Istituto di storia sociale e religiosa di Gorizia, consigliere dell'Istituto per gli incontri culturali mitteleuropei e rifondatore del Centro Rizzatti di Gorizia (1979). Nel novembre del 1994 si è tenuto a Nova Gorica un convegno sulla sua opera ed una mostra delle sue pubblicazioni. Premio Epifania 1980, premio San Rocco 1989, commenda di San Silvestro papa 1985.

Bibl.: Affreschi del Quattrocento e del Cinquecento nel Friuli orientale, SG XXXIV, 1963; Musaici paleocristiani nel Friuli orientale, SG XXXVII, 1965; Postille e saggi recenti sull'arte nel Friuli orientale, SG XXXVIII, 1965; I mosaici di Aquileia, IN XXVII, 1966; Gorizia sintesi dell'Europa, IN XLIII, 1969; Aquileia nel Friuli antico, PAN XXXVII, 1977; Una gloriosa stagione friulana: l'alto Medioevo, “Corriere del Friuli” marzo 1978; Il castello di Gorizia e il suo borgo, Trieste 1978; Scultura in Friuli. Il tardo antico (fine II sec. - inizi VII sec.), San Vito al Tagliamento 1978; Gorizia. Storia e arte, Reana del Rojale 1980; G. Bergamini - S. T., Storia dell'arte nel Friuli-V.G., Reana del Rojale 1984; La cultura friulana e giuliana fra Austria e Italia, IN LXXXIV, 1985; Il Goriziano nella sua vita letteraria, Udine 1987; Gorizia: Friuli e non Friuli. Appunti di storia culturale, in Cultura friulana nel Goriziano, Gorizia 1988; Romani e Longobardi, Tricesimo 1990; Il tempietto longobardo di Cividale, Udine 1990; Como, Aquileia, Gorizia, MSF 70, 1990-91; Gorizia e il mondo di ieri, Udine 1991; La Chiesa concordiese.III.Il battistero, Pordenone 1992; Gorizia, in Guida critica all'architettura contemporanea.Friuli-VG, Venezia 1992; Aquileia e Gorizia. Un tesoro in comune.Udine 1993; Medioevo goriziano 1001-1500, Gorizia 1994; Arte e artisti nordici nel Goriziano, in Cultura tedesca nel Goriziano, Gorizia 1995.

Cfr.: PSBL III, 626-627; Per. 264; C.Scalon, La formazione del concetto di “Patria del Friuli”: un contributo al dibattito sull'identità friulana, Udine 1991; G. Nazzi, Defriulanizzazione di Gorizia, Udine 1993; Città di confine.Conversazioni sul futuro di Gorizia e di Nova Gorica, Portogruaro 1994; R.Strassoldo, La cultura friulana nel Goriziano, in Lingua, identità, autonomia.Ricerche e riflessioni sociologiche sulla questione friulana, Udine 1996; L.Sebastianutti, “Udine non capisce che Gorizia è Friuli ma è anche diversa”, G 28.12.1996; A. Garlini, Il cielo perduto sopra Gorizia, GAZ 26.6.1999; L. Santin, il Grande Friuli non piace a tutti, MV 17.1.2001.
Indietro