Jentrade / Dizionario Biografico
Jentrade
Premessa
Abbreviazioni
   

DIZIONARIO BIOGRAFICO FRIULANO

A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z | indice

TAVAN Federico
verseggiatore (n. Andreis 5.11.1949). Scrive nella varietà di Andreis. «Andreis ha due poeti che si fronteggiano idealmente, quasi ripetendo la contrapposizione tra il tradizionalismo della Filologica e l'innovazione arcaico-rivoluzionaria dell'Academiuta di Pasolini. Federico Tavan è il poeta maudit trasgressivo-innocente... Ugo Piazza, ottantanovenne, è il poeta di buoni sentimenti e belle parole messe in rime decorose...». (in Giuseppe Malattia della Vallata, rimatore ottocentesco). Nel 1997 ha istituito un premio di poesia intitolato al suo nome.

Bibl.: Cjant dai dalz, Montereale Valcellina 1985.

Cfr.: I' sielc' peravali', Pordenone 1991; P. Medeossi, Visioni folli nello spazio, MV 4.19.1993; P.M., T., un poeta “costretto” a nascere, MV 28.8.1994; M. Tibaldi, Il dret e il ledrôs di T., “La Patrie dal Friûl” otubar 1994; P.M., F., Il mondo dentro un pentolone, MV 17.10.1994; C. Magris, Microcosmi, Milano 1997; G. Calligaro, Il poeta e l'elogio della sua follia, GAZ 18.5.1999; P. Medeossi, Veggente follia di poeta, MV 25.5.1999; P. Visintin, F.T.: «Io sono un bluff», “Il Friuli” 3.12.1999.
Indietro