Jentrade / Dizionario Biografico
Jentrade
Premessa
Abbreviazioni
   

DIZIONARIO BIOGRAFICO FRIULANO

A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z | indice

PORDENONE (Giovanni Antonio de Sacchis o Sacchi)
pittore (Pordenone 1483 c. - Ferrara 14.1.1539). Fu artista di grande immaginazione e originalità. Si dedicò soprattutto alla tecnica dell'affresco in cui eccelse. Operò a Cremona, Ferrara, Mantova, Piacenza, Venezia e in parecchi centri del Friuli. Tra le sue opere maggiori la Passione del duomo di Cremona e il ciclo di affreschi della Madonna di Campagna a Piacenza. Nel 1987 l'astronomo svizzero Johann Martin Baur ha battezzato con il nome del P. un pianetino scoperto dal suo osservatorio di Chions.



Cfr.: Mar. 271-281; Alo. 39-46; Ben. 61-62; EI XXVII; V. Candiani, Pordenonesi illustri, in Pordenone. Ricordi cronistorici dall'origine del Friuli a tutto il 1900, Pordenone 1902; G.Faure, Pordenone in Heures d'Italie, Paris 1913; B. Malajoli, Mostra del P. e della pittura friulana del Rinascimento, Udine 1939; G.Vasari, G.A.P e altri pittori del Friuli, in L.Zanini, Friuli nostro, Udine 1946; I grandi del Cattolicesimo, Roma 1958; I. Furlan, Appunti su opere del P. in Friuli, NON XXXV, 1972; G.B.Cavalcaselle, La pittura friulana del Rinascimento, Vicenza 1973; U. Fugagnollo, Tiziano e il P, dall'amicizia ai dissapori. Due vite quasi parallele, MV5.4.1976; G. Bergamini, Arte del Rinascimento in Friuli. G. A. P., “Agenda friulana” 1977; V. Querini, G. A. da P. Appunti per una mostra, NON IL, 1979; C. Furlan - M. Bonelli, Il P. a Vacile, Udine 1982; C.Dédéyan, Stendhal et le Frioul, “Quaderni utinensi” 3-4, 1984; Il P., Milano 1984; Il P., Udine 1988; G.Bergamini - O.Burelli, Friulani: grandi uomini di un piccolo popolo, Udine 1996.
Indietro