Jentrade / Dizionario Biografico
Jentrade
Premessa
Abbreviazioni
   

DIZIONARIO BIOGRAFICO FRIULANO

A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z | indice

BELLINA / BELINE Pier Antonio
sacerdote, insegnante, pubblicista, scrittore, traduttore (n. Venzone 11.2.1941). È stato ordinato nel 1965. Ha esercitato il ministero a Valle e Rivalpo in Carnia e a Basagliapenta di Basiliano. È considerato l'enfant terrible del Furlanentum per la sua verve polemica. Nel genere, il suo capolavoro è La fabriche dai predis, opera in cui mette alla gogna tutto il corpo docente del Seminario di Udine, dove studiò, e ogni altra autorità a cui era sottoposto. Dal 1979 al 1988 ha firmato come responsabile il mensile “La Patrie dal Friûl”. In collaborazione con F. Placereani ha tradotto la Bibbia in friulano, pubblicata tra il 1984 e il 1993 dall'editore Ribis di Udine. Nel 1997 ha pubblicato una sua seconda traduzione della Bibbia. Ha inoltre dato alle stampe una cinquantina tra libri e libretti. Si è cimentato anche in poesia. Dal 1994 cura per il settimanale “La Vita Cattolica”, la rubrica Cirint lis olmis di Diu pubblicata poi in volume. Nel 1981 ha avuto il premio letterario San Simon per la prosa in lingua friulana, nel 2000 il Premio Epifania.

Bibl.: Par amôr o par fuarce?, Davâr 1975; Siôr santul, Davâr 1976; Misteris gloriôs (Vitis di un predi e de sô int), Davâr 1980; Tiere di cunfin, Udine 1982; Vanseli par un popul B-C-A, Udine 1984, '88, '90; La Bibie par furlan: un at di fede, un fat di culture, GPF II, 1984; Pre Pitin, Codroipo 1986; Fantasticant..., Udine 1990; Fortunât il popul che il Signôr al è il so Diu.Par une leture sapienziâl de Bibie, Basagliapenta 1991; La fadìe dal crodi, Venčon 1994; Impressions di un Levit Furlan pelegrìn in Tiere Sante, Basagliapenta 1995; Trilogìe tormentade.Don L.Milani, Oscar F.Wilde, P.P.Pasolini, Basagliapenta 1995; A San Jacum là ch'al finis il mont, Venčon 1996; Complean, VC 8.2.1997; A. Garlini, La Bibbia, parabola del Friuli, GAZ 5.6.1999; A la risultive de vite, “Il dono” maggio 2001.

Cfr.: D'Ar. III, 473; F.Ulliana, Tornare con la gente.Clero e identità friulana, Udine 1982; L. Sinesio, Territorio ed identità linguistica dei friulani, tesi di laurea, facoltà di scienze politiche, Università di Trieste, a. a. 1990-91; A.Lanfrit, Bibie par un popul, VC 4.12.1993; G.D'Aronco, L'anime di pre' B., VC 7.1.1995; R.Beretta, Messa in dialetto, “Avvenire” 9.7.1996; L.Sebastianutti, “Turoldo esagerava: la nostra cultura non è ancora morta”, “Il gazzettino” 20.11.1996; P. Roseano, Identità friulana. Così è e così l'hanno prodotta i miti, i parroci, le élite locali, Gorizia 1999; P. Mosanghini, La Curia bandisce il libro e pre B. lo fa ritirare, MV 19.7.2000; G. Colledani, La fabbrica dei preti, “Il barbacian” luglio 2001;M. Verdini, Quella medaglia al gonfalone di Zara, VC 24.11.2001.
Indietro