Jentrade / Dizionario Biografico
Jentrade
Premessa
Abbreviazioni
   

DIZIONARIO BIOGRAFICO FRIULANO

A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z | indice

PACASSI Nicolò
architetto (Wiener Neustadt, Austria 5.3.1716 - Vienna 11.11.1790). Studiò a Gorizia e a Vienna dove diventò architetto di corte. È figlio di Giovanni e nipote di Leonardo, che pure hanno lasciato tracce della loro attività artistica nel Friuli orientale. Opere: trasformazione del castello imperiale di Schönbrunn, il teatro al Kärtner Thor a Vienna, il palazzo Attems-Santa Croce, oggi sede del municipio, il palazzo Attems-Petzenstein, oggi museo provinciale, la fontana del Nettuno e dell'Ercole con l'idra di Lerna, a Gorizia. «Fu l'arte del P., nobile in ogni sua espressione, quella che impresse un'ultima fisonomia architettonica ancora tradizionale a Gorizia.» (A.Morassi).



Cfr.: Mar. 997; For. 68; PSBL II, 540-541; A.Morassi, L'arte nel Goriziano, in Guida del Friuli V.Gorizia con le vallate dell'Isonzo e del Vipacco, Udine 1930; A.Morassi, Gorizia nell'arte del Settecento, in Il Settecento Goriziano, Gorizia 1956; B. Oudin, Dizionario degli architetti, Milano 1971; N. P. architetto del XVIII secolo, tesi di laurea, facoltà di lettere e filosofia, Università di Trieste, a. a. 1977-78; G. Perusini, L'attività goriziana di N. P., SG XLVIII, 1978; G. Perusini, I rapporti di N. P. con l'architettura europea del XVIII secolo, “Arte in Friuli. Arte a Trieste” IV, 1980; G. Bergamini, Arte del Settecento in Friuli. Giovanni e Leonardo P., “Agenda friulana” 1981; Macmillan Encyclopedia of architects, New York 1982; G. Lorenzon Radolli, Dal duomo gradiscano alcune proposte per identificare l'attività di G. Pacassi nel Friuli orientale, CF II, 1985; L. Damiani, Architetto alla corte asburgica, MV 29.4 1998; N.P. architetto degli Asburgo, Monfalcone 1998; G. Ludovico - F. Castellan, Itinerari pacassiani a Gorizia e nel Friuli goriziano, Gorizia 1998; L. Damiani, Quasi sobborgo viennese, MV 9.5.1999; I. Franco, Gorizia ritrova Palazzo Attems, MV 23.12.2001.
Indietro