Jentrade / Dizionario Biografico
Jentrade
Premessa
Abbreviazioni
   

DIZIONARIO BIOGRAFICO FRIULANO

A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z | indice

BASALDELLA Afro Libio
pittore, disegnatore, incisore, didatta (Udine 4.3.1912 - Zurigo 24.7.1976). Con il Pordenone è tra i massimi esponenti della pittura friulana. Non ancora terminati gli studi liceali, entrò in polemica con il mondo accademico, prima formando un gruppo artistico udinese insieme col fratello Dino, A. Modotto e C. Grassi e poi esordendo polemicamente con i fratelli Dino e Mirko e A. Filipponi, all'insegna di Scuola friulana d'avanguardia, in una mostra a Udine nel '28. Studiò a Venezia, Firenze e Roma, ove si stabilì nel 1933. Insegnò nelle Accademie di Venezia e di Firenze, al Mills college di Oakland (California) ed al Fine arts institute di Sarasota (Florida) negli Stati Uniti. Ha partecipato a numerose biennali di Venezia e quadriennali di Roma. Alla XXVIIª biennale ha avuto il premio per il migliore pittore italiano. È stato anche premiato alla Iª e IIª biennale di San Paolo del Brasile e, per l'Italia, al Solomon Guggenheim. Si è dedicato pure all'attività di scenografo, eseguendo nel 1957 le scene per il balletto Ritratto di don Chisciotte di Goffredo Petrassi. Opere nei principali musei d'Europa e d'America, nel palazzo dell'UNESCO di Parigi (Il giardino della speranza) e in diversi edifici di Rodi, Roma e Udine. Rinunciò al Premio Epifania 1976.



Cfr.: DBI XXXIV, 283-286; Dam. II, 267-293; L. De Libero, A., Roma 1946; J. J. Sweeney, A., Roma 1961; C. Vivaldi, A., “Civiltà delle macchine” IV, 1967; B. Kümmel, Considerazioni sull'opera di A., Ferrara 1969; T.Maniacco, Elogio funebre per A., “Corriere del Friuli” agosto 1976; L.Morandini, Per A.con amorosa rabbia, “Corriere del Friuli” settembre 1976; A.Rizzi, Un incontro illuminante con i cicli di A., MV 26.6.1978; A. Manzano, A. pittore del XX secolo, Udine 1978; C. Brandi, A., Roma 1978; L. Damiani, Gli affreschi di A. in casa Cavazzini, PAN XLII, 1978; T. Maniacco, Arte del primo Novecento in Friuli. A., “Agenda friulana” 1983; E. Crispolti, I B. Dino, Mirko, A., Udine 1984; L. Perissinotto, Udine presenta tutta l'opera grafica di A., QF LXVIII, 1986; G.Brussich, I B.: tre grandi dal Friuli nel mondo, MV, 22.6.1987; E. Crispolti, Dino, Mirko, A. B., Milano 1987; I. Reale, A. Mosaici, Udine 1987; I.Reale, Galleria d'arte moderna di Udine, Milano1987; A. Imponente, A. inedito: un pittore per quattro stagioni, “Art e Dossier” febbraio 1990; A.Murgia, A., pittura febbrile ricordando gli USAe la lezione surrealista, “Il giorno” 7.10.1992; T.Maniacco - L.Perissinotto, Il gesto, il segno e la materia.Ricerche d'avanguardia in Friuli 1960-1970, Udine 1993; I.Reale, La rivoluzione di A., “La domenica del Messaggero” 17, 1995; G.Bergamini - O.Burelli, Friulani: grandi uomini di un piccolo popolo, Udine 1996; L. Damiani, Il sogno lirico di A.; MV 17.3.1999; M. Lunazzi, Tra i segreti del primo A. in bilico tra classio e futuro, MV 7.9.1999; V. Gransinigh, Un giovane A. a Casa Cavazzini, MV 17.8.1999; S. Zannier, Anche A. e Mirko nel '900 italiano, MV 26.1.2001.
Indietro