Jentrade / Dizionario Biografico
Jentrade
Premessa
Abbreviazioni
   

DIZIONARIO BIOGRAFICO FRIULANO

A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z | indice

AULENTI Gae
(Gaetana) architetto, industrial designer, scenografo (n. Palazzolo dello Stella 1927). Si è laureata al Politecnico di Milano nel 1954. Ha fatto parte del gruppo di Casabella. Si è poi occupata anche di interior design, di industrial design e di scenografia teatrale. Per il mobilificio Di Ronco di Sutrio ha disegnato una serie di mobili; per la ditta Snaidero di Majano la cucina Etra (1993). Fra i suoi progetti architettonici: il centro di vacanze al Tonale (1964-65); il centro direzionale di Perugia (1972); lo chalet degli Agnelli a Sankt Moritz; con P.L.Spadolini, il Palazzo Italia per l'esposizione universale di Siviglia (1992). Nel 1987 ha progettato il museo della Gare d'Orsay di Parigi: la trasformazione dell'ex stazione in museo degli impressionisti. Per il regista L.Ronconi ha realizzato alcune scenografie. È presidente dell'Accademia di belle arti di Brera. Gran premio XIIIª Triennale di Milano e premio imperiale giapponese per l'architettura 1991. Laurea Honoris causa in belle arti dalla Rhode Island School of design di Providence negli Stati Uniti.



Cfr.: M. Ceratto, Il “chi è?” delle donne italiane 1945-1982, Milano 1982; M. Tafuri, Storia dell'architettura italiana. 1944-1985, Torino 1986; La nuova enciclopedia dell'arte Garzanti, Milano 1990; Un'Etra firmata G.A., MV 2.3.1993; M.Mafai, Le donne italiane.Il chi è del 1900, Milano 1993; C.Piovesana, G.A., la grande eclettica, MV16.7.1996; L'architetto grandi firme, “Il gazzettino” 24.8.1998;L. Marchiori, Casa Cavazzini perde l'architetto, “Il gazzettino” 22.10.1998; D. Montalto, La donna che portò l'arte in stazione, “Avvenire” 19.12.1999; F. Bortuzzo, G.A.: finalmente lavorerò nel mio Friuli, MV 13.2.2001; S. Zannier, Polemiche siu casa Cavazzini, MV 22.2.2001; Una laurea USA honoris causa per l'architetto G.A., MV 22.8.2001.
Indietro