Jentrade / Dizionario Biografico
Jentrade
Premessa
Abbreviazioni
   

DIZIONARIO BIOGRAFICO FRIULANO

A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z | indice

FINETTI Germano Federico
(Bonifacio) frate della Congregazione del beato G. Salomonio poi domenicano, erudito (Gradisca d'Isonzo 16.2.1705 - Farra d'Isonzo 20.6.1782). Orientalista insigne, č autore dei parecchi studi filologici e filosofici; tra l'altro dell'opera De principiis juris naturae et gentium, pubblicato a Venezia nel 1764, sotto il nome del fratello Giovanni Francesco. In essa contesta le posizioni del giusnaturalismo. Singolare la sua Apologia del genere umano accusato di essere stato una volta bestia (Venezia 1768).

Bibl.: Trattato della lingua ebraica e sue affini, Venezia 1756.

Cfr.: Mar. 544-552; For. 63; DBI XLVIII, 40-42; E. Codelli, Gli scrittori friulano-austriaci degli ultimi due secoli, Gorizia 1783; F. Spessot, Una gloria gradiscano-farese (Il linguista P. B. F. dell'ordine dei domenicani), “Forum Iulii”, maggio 1912; E. Patuna, Uomini illustri di Gradisca, SN IV-V, 1951; G. Marchetti, Un friulano contro G. B. Vico, “Il Friuli” 30.4.1955; S. Sarti, Vico e i pensatori friulani del Settecento: J. Stellini, N. Concina, B. F., PAN XLV, 1979; M. De Grassi, L'editoria illustrata veneziana del Settecento. Gli autori friulani, Udine 1984.
Indietro