Jentrade / Dizionario Biografico
Jentrade
Premessa
Abbreviazioni
   

DIZIONARIO BIOGRAFICO FRIULANO

A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z | indice

DE FINETTI Gino
pittore, cartellonista, vignettista (Pisino d'Istria 1877 - Gorizia 1955). Di padre gradiscano. Trascorse gli anni della giovinezza tra Monaco, Parigi e Berlino dove la sua abilità grafica si espresse in lavori destinati all'illustrazione di riviste prestigiose (“Simplicissimus”, “Jugend”, “Berliner illustrierte Zeitung”, “Lustige Blätter”, “Dame”). Forse lavorò anche come costumista. Ideò bozzeti scenografici e manifesti per una casa cinematografica tedesca; realizzò la decorazione di vari teatri berlinesi. Tornato a Gorizia nel 1934, fu attivo fino alla morte. Partecipò alle Biennali di Venezia ed alle Quadriennali di Roma. Opere nei musei di Gorizia, nella galleria d'arte contemporanea di Gradisca; Via Crucis nella parrocchiale del paese di Corona.

Bibl.: Tormenti e conquiste di un pittore friulano, PAN VII-VIII, 1937.

Cfr.: Dam. 137-142; DBI XXXIII, 786-788; C. Manzini, Un artista isontino: G. de F., SG XX, 1956; T. Maniacco, Arte del primo Novecento in Friuli. G. D. F., “Agenda friulana” 1983; M. T. Micovilovich, Il pittore G. D. F., in Marian e i paîs dal Friûl orientâl, Udine 1986; M. Masau Dan, Ambiente artistico e movimenti d'avanguardia a Gorizia dal 1900 agli anni trenta, in Friûl di soreli jevât, Gurizze 1989; P. Zalar, Il pittore che succhiò ogni sostanza, GAZ 8.2.2000.
Indietro