Jentrade / Dizionario Biografico
Jentrade
Premessa
Abbreviazioni
   

DIZIONARIO BIOGRAFICO FRIULANO

A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z | indice

CRAIGHERO / CRAIGHER Jacopo Nicolò
commerciante, poeta (Ligosullo 1797 - Cormons 1855). Nel 1809 emigrò prima a Pest e poi a Vienna dedicandosi al commercio. Iniziatosi alla letteratura, grazie all'amicizia ed alla protezione di Friedrich von Schlegel, di preti e pittori, nel 1825 stampò i primi versi nel “Wiener Zeitung” e un'operetta encomiastica. Nello stesso anno strinse amicizia con Schubert che musicò due sue liriche, le quali saranno poi edite nelle Poetische Betrachtungen: Die junge Nonne e Totengräbers Heimvehe. Nel 1828 pubblicò una raccolta delle sue liriche, Poetische Betrachtungen in frejen Stunden. Nel 1835 in rappresentanza di una grossa casa bancaria si trasferì a Trieste dove fu nominato nel 1840 console del Belgio. Fu anche consigliere del municipio e tra i fondatori dell'asilo di carità per l'infanzia abbandonata. Ebbe importanti onorificenze tra cui: l'ordine del Santo Sepolcro, l'ordine svedese Seraphie, la vicepresidenza della Società universale per l'incremento delle arti e dell'industria di Londra.



Cfr.: GF III, 254; G. Caprin, Tempi andati. 1830-1848, Trieste 1891; A. Morocutti, Le vetrine di Ligosullo, Milano 1989; F. Gallo, La doppia patria di Jacob Nicolaus Craigher, “Almanacco della Carnia” V, 1989-90; D. Craighero, J. N. C, SN II-III, 1989; D. Craighero, J. N. C., “Patrie dal Friûl” marč-avrîl 1990; D. Craighero, Ligosullo - Liussûl. Il paese, la gente, i castelli, Udine 1990; D.Temil, Ligosullo, uno scrigno, GAZ 28.7.1993; F.Castellani, Il castello di Valdajer, MV2.12.1996; H. Kitzmuller, C: L'amico carnico di Schubert, GAZ 20.2.2000.
Indietro