Jentrade / Articui / La Vicìnia
Jentrade/Gnovis
  Leams/Links
"La Vicìnia"
Fevrâr dal 2016
 
Paolo Grossi, autorevole storico del diritto e giudice costituzionale

Carlo Grgi?, vicepresidente della Consulta italiana della proprietà collettiva, in rappresentanza del Coordinamento regionale della Proprietà collettiva in Friuli-V. G.
Confronto, a Lubiana, sulle Comunità agrarie
“POSVET O SLOVENSKIH AGRARNIH SKUPNOSTIH”
Atteso il contributo del giudice costituzionale Paolo Grossi

[M. Z.]
Grazie all’impegno della Consulta nazionale della Proprietà collettiva ed in particolare del vicepresidente Carlo Grgi?, al convegno di Lubiana sulle “Comunità agrarie slovene”, interverrà anche il giudice costituzionale Paolo Grossi, autorevole professore di Diritto agrario e decano degli studiosi italiani sugli Assetti fondiari collettivi.
L’assise, organizzata dall’Accademia Slovena delle Scienze e delle Arti e dalla Facoltà di Biotecnologia dell’Università di Lubiana, è in programma nella mattinata di martedì 16 febbraio, presso la “Sala Prešern” dell’Accademia (Novi trg 3, Ljubljana).


L’invito predisposto dagli organizzatori, riassume così le finalità del convegno: «Le Comunità agrarie sono una pratica unica che è presente nel territorio sloveno sin dal Medioevo. Le Comunità sono un elemento peculiare anche nel panorama europeo dato che la gestione congiunta dei Beni comuni esprime l’operato delle Comunità rurali e il loro particolare rapporto con la propria terra e il paesaggio.
I cambiamenti storici e sociali che hanno contraddistinto gli ultimi secoli hanno contestato la validità di questo strumento, minandone il riconoscimento formale. Oggi questo modello di gestione ecocompatibile gode di una sempre maggiore attenzione in ambito europeo poiché è immune ai cambiamenti interni ed esterni e conforme ai principi dello sviluppo sostenibile. Il convegno è incentrato sulla valorizzazione delle Comunità agrarie e sul loro rilancio in Slovenia. L’evento ha ottenuto il patrocinio del Ministro per l’Agricultura, le Foreste e l’Alimentazione della Repubblica di Slovenia Dejan Židan».
Il confronto scientifico seguirà il seguente programma: ore 10, apertura dei lavori da parte di Robert Zorec, Segretario IV Dipartimento SAZU e saluti introduttivi di Dejan Židan del MKGP e di Ernest Petri?, giudice costituzionale sloveno.
La prima sessione dell’assise sarà caratterizzata dagli interventi di Andrej Udov? (BF) e Mimi Urbanc (ZRC SAZU) su “Suddivisione ed estensione delle Comunità Agrarie slovene”; di Andrej Hafner (MKGP) sul tema “L’inquadramento istituzionale delle Comunità Agrarie: stato dell’arte e potenziali sviluppi” e di Nevenka Bogataj (ACS) su “Rilanciare le comunità seguendo 7 orientamenti di sviluppo”.
La seconda sessione del convegno sarà aperta da Paolo Grossi, che tratterà il tema: “Le Comunità Agrarie: una speciale forma di possesso”. Seguiranno i contributi di Rudi Šimac (Federazione CA) su “Cosa possiamo imparare dal periodo post indipendenza?” e di Carlo Grgi? (vicepresidente della Consulta italiana della proprietà collettiva) su “I messaggi di un territorio in passato diviso dalla linea di confine”.
Il dibattito, intitolato “Come proseguire?”, verterà sulle proposte per l’avvenire.
All’organizzazione si sono dedicati i professori Andrej Udov?, Janez Kr? e Nevenka Bogataj. Il convegno si svolgerà in lingua slovena, ma è previsto il servizio di traduzione simultanea in italiano. A causa del numero limitato di posti era prevista la prenotazione entro il 20 gennaio.