Jentrade / Articui / La Vicìnia
Jentrade/Gnovis
  Leams/Links
"La Vicìnia"
Dicembar dal 2014
 
La rielaborazione del catasto ottocentesco della cortina di Rivolto (Codroipo) utilizzata per l’invito al convegno di Udine sulle Proprietà collettive in montagna

Stefano Lorenzi, segretario generale delle Regole d’Ampezzo. È stato il primo presidente del Coordinamento regionale delle Proprietà collettive del Veneto e vicepresidente della Consulta nazionale della Proprietà collettiva
Mercoledì 17 dicembre, confronto a Udine tra archeologia e realtà contemporanea
DALLE “CORTINE”? MEDIEVALI ALLA PROPRIETà COLLETTIVA
Al convegno, promosso dal Museo Archeologico, interverrà il segretario delle Regole di Ampezzo

[M. Z.]
Mercoledì, 17 dicembre, alle ore 18, presso la “Casa della Contadinanza”, sul castello di Udine, l’archeologa Tiziana Cividini e l’architetto Fabio Piuzzi dialogheranno con il segretario delle Regole d’Ampezzo, Stefano Lorenzi, sul tema: “Difendere il contado: proprietà collettive in montagna. Dalle “cortine” medievali in Carnia alle Regole di Cortina d’Ampezzo”.
Il convegno, organizzato dal Museo Archeologico dei Civici Musei di Udine, sarà moderato da Fabio Pagano, direttore del Museo Archeologico di Cividale.


«Il confronto tra archeologia e realtà contemporanea è uno dei percorsi di approfondimento intrapresi dal Museo Archeologico dei Civici Musei di Udine. Nell’ambito di questa idea è nato l’incontro dal titolo “Difendere il contado: proprietà collettive in montagna. Dalle “cortine”? medievali in Carnia alle Regole di Cortina d’Ampezzo”», così la conservatrice del Museo, Paola Visentini, presenta il convegno in programma sul colle del Castello di Udine, mercoledì 17 dicembre alle ore 18.
L’incontro, che sarà animato da Tiziana Cividini, archeologa, Fabio Piuzzi, architetto, e Stefano Lorenzi, segretario delle Regole d’Ampezzo, «mira a far luce sull’origine dei borghi rurali del Friuli-V. G. attraverso la presentazione delle strutture difensive definite cortine/cente, cercando di definire in termini storico-archeologici il concetto di cortina in area friulana».
Nel corso della serata, annuncia la dottoressa Visentini, che ha organizzato l’incontro, sarà trattato anche «il concetto di vicìnia, cioè di gestione del territorio da parte della comunità, confrontandolo con quello delle Regole d’Ampezzo, dove l’istituto regoliero, tuttora attivo, pare si consolidi a seguito delle invasioni dei Longobardi (dal 578 d. C.).
Moderatore della serata sarà Fabio Pagano, direttore del Museo archeologico nazionale di Cividale del Friuli.
Stefano Lorenzi, oltre ad essere segretario generale delle Regole di Ampezzo (www.regole.it), è membro del comitato organizzatore dell’annuale Riunione scientifica del Centro studi e documentazione sui Demani civici e le Proprietà collettive (www.usicivici.unitn.it).
In occasione della sua visita in Friuli, incontrerà il Direttivo del Coordinamento regionale della Proprietà collettiva e gli amministratori dei Beni collettivi della Carnia.