Jentrade / Articui / La Vicìnia
Jentrade/Gnovis
  Leams/Links
"La Vicìnia"
Lui dal 2014
 
Malga Larieto. Regola Bassa di Lareto

Orari e proposte delle Collezioni gestite dalle Proprietà collettive di Cortina
ESTATE AI MUSEI DELLE REGOLE
Il 4 agosto, Piero Badaloni presenta le Regole di Spinale e Manez; il 6 agosto conferenza sulle istituzioni regoliere

[www.regole.it]
I Musei delle Regole d’Ampezzo, fino al 2 novembre, resteranno aperti con i seguenti orari: 10-12.30 / 15.30-19.30.
Nei mesi di settembre e ottobre, tuttavia, saranno aperti solo al pomeriggio. La chiusura settimanale è prevista ogni lunedì.
Per chi vuole conoscere approfonditamente i principi e gli strumenti per la gestione collettiva del patrimonio agro-silvo-pastorale del comprensorio ampezzano è d’obbligo una visita al Museo etnografico “Regole d’Ampezzo”.


Museo etnografico “Regole d’Ampezzo”

L’allestimento museale trova sede in una segheria ristrutturata.
Il percorso è stato totalmente incentrato sulle Regole d’Ampezzo, quale secolare proprietà collettiva della valle di Cortina.
Il percorso è sviluppato nei due piani superiori dell’edificio. Al primo piano viene presentata l’istituzione collettiva delle Regole d’Ampezzo; al secondo piano è rappresentato il territorio regoliero e la gestione collettiva di boschi e pascoli.
L’esposizione ha lo scopo di far capire a tutti i visitatori del museo come dietro un paesaggio di boschi e pascoli, che tutti ammirano, vi siano scelte secolari, che le generazioni passate hanno compiuto, come la proprietà collettiva abbia costituito in passato la fonte essenziale dei mezzi di sopravvivenza della comunità ampezzana e come l’istituzione, tuttora riconosciuta, sia oggi ancora valida e operante.
Attraverso un’esposizione selettiva di oggetti e di immagini il museo documenta alcuni aspetti importanti della cultura della comunità ampezzana: il patrimonio di tradizione, le modalità di gestione dei boschi e dei pascoli, il secolare rapporto tra uomini e territorio.
Visto il successo invernale, la mostra “Cortina d’Ampezzo/Vienna. Jugendstil/Liberty” viene riproposta durante l’estate, ma con un allestimento nuovo, arricchito da disegni ed oggetti inediti. L’interesse suscitato ha fatto sì, infatti, che molte persone abbiano segnalato e prestato opere d’artigianato risalenti all’epoca Jugendstil presenti nelle proprie collezioni private.
L’allestimento permanente del Museo sarà poi segnato dalla presenza di oltre 120 bambole antiche, vestite con gli abiti tradizionali di tutta Italia. La mostra prosegue l’approfondimento sul costume tradizionale iniziato l’estate scorsa con la mostra sull’abito tradizionale ampezzano e le sue rivisitazioni.

Appuntamenti estivi

5 luglio ore 11.30: inaugurazione della mostra “Le bambole vestono la tradizione/Pupes viestides da canpanoto”
6 agosto ore 17.30: Conferenza sulle Regole
8 agosto ore 17.30: Conferenza abiti Liberty all’interno della rassegna Arte d’Agosto

Visite guidate su prenotazione incluse nel prezzo del biglietto: ogni giovedì alle ore 17.30 (www.regole.it/musei/Ita/Etno/index.php).

Museo d’arte moderna “Mario Rimoldi”

Filo conduttore dell’estate è il tema del paesaggio declinato in 3 mostre che evidenziano le potenzialità espressive di tecniche artistiche diverse: la fotografia al piano terra, con una mostra fotografica in collaborazione con l’Agenzia Magnum, con il supporto di Bnl per Telethon; l’acquerello al primo piano con una mostra retrospettiva dedicata a Giulio Siorpaes, nell’ambito delle iniziative che il Museo dedica alla valorizzazione anche dell’opera di artisti ampezzani; l’olio al secondo piano attraverso un percorso riallestito delle opere dei grandi autori del Novecento presenti nella collezione del Museo.

4 luglio ore 17.30: inaugurazione della Mostra quellocheamo di Giulio Siorpaes
23 luglio ore 17.30: “Le seduzioni di Paolo. La pittura erotica del Cinquecento e Veronese”- Conferenza promossa dalla Fondazione Tiziano
14 agosto ore 18.30: Evento organizzato da BNL per Telethon
17 agosto ore 18: Rassegna Arte d’Agosto - Lettura tratta dal Poema a fumetti di Dino Buzzati con Paolo Valerio, pianista Sabrina Reale, in collaborazione con la Libreria Sovilla
18 agosto ore 18.30: conferenza riservata agli Amici dei Musei delle Regole sull’opera di Capogrossi donata dalla signora Tempore Leppo
21 agosto ore 17.30: Presentazione del Nuovo Catalogo della Collezione del Museo d’Arte Moderna Mario Rimoldi ed. Marsilio
22 agosto ore 18.30: Evento organizzato da BNL per Telethon
24–28 agosto ore 17.30: Rassegna Arte d’Agosto
27 agosto: Arte e impresa: Andrea Tomat. Stonefly cammina con l’arte

Visite guidate su prenotazione incluse nel prezzo del biglietto: ogni martedì
alle ore 17.30 (www.regole.it/musei/Ita/Rimoldi/index.php)

Museo Paleontologico “Rinaldo Zardini”

Presso il Museo Paleontologico “Rinaldo Zardini”, nel mese di luglio, sarà possibile approfondire il tema dell’architettura di montagna sia dei rifugi sia delle abitazioni grazie a due mostre.
La prima, in collaborazione con la Fondazione Ordine degli Architetti di Belluno, fa seguito alla pubblicazione del volume “Cantieri d’alta quota. Breve storia della costruzione dei rifugi sulle Alpi”. Un percorso lungo l’intero spazio alpino (dalla Francia alla Slovenia) e nel tempo (dal 1750 alla stretta attualità) attraverso una sequenza di suggestive immagini d’epoca e disegni, affiancati da recenti foto a colori d’autore, riprodotte in grande formato; la seconda, invece, in collaborazione con la Fondazione Dolomiti Unesco e la Presidenza italiana della Convenzione delle Alpi dal titolo “Constructive Alps” è una mostra itinerante che presenta i migliori progetti che hanno partecipato al concorso internazionale indetto dalla Svizzera nel 2012 per la valorizzazione di progetti di architettura sostenibile nelle Alpi.

Appuntamenti estivi

1 luglio ore 18: inaugurazione mostra con Fondazione Architetti Belluno
4 luglio ore 21: “Slegati” - Spettacolo teatrale di e con Mattia Fabris e Davide
Bicocchi
4 agosto ore 17.30: presentazione del documentario “Dal passato al futuro. Dolomiti, montagne uomini storie” a cura di Piero Badaloni, promosso dalla Fondazione Dolomiti Unesco. Sarà presente l’autore

Visite guidate su prenotazione incluse nel prezzo del biglietto: ogni mercoledì alle ore 17.30 (www.regole.it/musei/Ita/Paleo/index.php).

Regole d’Ampezzo
Via Mons. P. Frenademez, 1
32043 Cortina d’Ampezzo
(www.regole.it)