Jentrade / Articui / La Vicìnia
Jentrade/Gnovis
  Leams/Links
"La Vicìnia"
Març dal 2005
 
La Comunità di Pesariis festeggia il suo campione Alessandro Puntil
OLIMPIONICO IN VAL PESARINA

Alessandro Puntil, per tutti Alex, è tornato Pesariis il suo paese, con la medaglia d'oro vinta nella staffetta dello sci di fondo 4x1 chilometro. Alex ha infatti partecipato agli “Special Olimpic Winter Games”, le Olimpiadi invernali per disabili, che si sono svolte a Nagano in Giappone, dal 26 febbraio al 5 marzo.

Fin da piccolo, Alessandro Puntil, che come tutti i bambini amava muoversi e correre, aveva praticato lo sci nordico in Val Pesarina. Ma è dal 2001 che ha cominciato a farlo con impegno e continuità, grazie alla partecipazione alla squadra sportiva “Carnia Special Team” di Tolmezzo, l’associazione riconosciuta dalla “Federazione italiana sport disabili” che promuove in Carnia la pratiche sportive ed in particolare il nuoto, le bocce e lo sci. E così, grazie alla disponibilità della sorella Luisa e di suo marito che lo accompagnavano, Alex si allenava 2 volte la settimana sullo Zoncolan presso la locale scuola sci. Cominciarono a venire le convocazioni, le gare ed i piazzamenti: partecipò al campionato italiano di fondo nel 2002 in Val di Non, nel 2003 presso Cuneo e, infine, nel 2004 a Merano, dove si recò praticamente da solo. Ma la cosa straordinaria fu la convocazione del luglio scorso alle Olimpiadi invernali per disabili. Alessandro partì il 21 febbraio per il Giappone e per alcuni giorni soggiornò presso una famiglia giapponese: ne fu contentissimo, dimostrando spirito di adattamento ed atteggiamento positivo. Iniziarono gli “Special olimpic winter games”, presenti tutti i Paesi del mondo, 2 mila 700 persone fra atleti ed assistenti, 300 italiani fra maschi e femmine ed un unico friulano, Alex di Pesariis. Partecipò alla gara individuale di sci nordico su mille metri e arrivò 6°, corse la 3 chilometri e si piazzò 5°. Infine, il 4 marzo, Alessandro Puntil partecipò, come ultimo frazionista, alla staffetta 4x1 chilometro e l’Italia dei disabili vinse la medaglia d’oro. Indicibili le manifestazioni di gioia con i colleghi di squadra e con quelli degli altri Paesi, un entusiasmo incontenibile di tutta la comunità sportiva disabile italiana per una esperienza unica. E così sabato 19 marzo, presente praticamente tutto il paese, la comunità di Pesariis, tramite l’Amministrazione frazionale, ha festeggiato il proprio campione e la sua famiglia. Il presidente della proprietà collettiva Giuseppe Solari, che ha anche lamentato la carenza di informazione da parte di media generalmente solerti nel documentare negatività in montagna, ha fatto gli auguri ad Alex a nome di tutti e consegnato una targa ricordo: per lo straordinario risultato sportivo ottenuto e per i valori che questa vittoria rappresenta per l’intera comunità.