Jentrade / Articui / La Vicìnia
Jentrade/Gnovis
  Leams/Links
"La Vicìnia"
Novembar dal 2008
 
Novembre 2007, la prima assemblea della Consulta a Trento

A Trento la seconda assemblea generale
CONSULTA NAZIONALE
Appuntamento giovedì 20 novembre

[L. N.]
La Consulta nazionale della Proprietà collettiva il 20 novembre celebra a Trento la sua seconda assemblea generale.
I lavori si apriranno alle 19.15 presso la Facoltà di economia dell’Università, ove dal 20 al 21 novembre è in corso la XIV Riunione scientifica del Centro studi e documentazione sui Demani civici e le Proprietà collettive.


All’ordine del giorno, la relazione del segretario sull’attività svolta nel 2008 per «conservare, sviluppare ed approfondire le peculiarità storiche, culturali, istituzionali, giuridiche ed economiche delle Proprietà collettive», per assistere e tutelare i soggetti rappresentantivi della Proprietà collettiva e per sensibilizzare sulla buona «conservazione dei patrimoni agro-silvo-pastorali e al rispetto del loro valore ambientale».
Seguiranno gli interventi dei Coordinamenti regionali della Proprietà collettiva attivi in Abruzzo, Umbria, Trentino, Marche, Piemonte, Emilia-Romagna, Veneto, Toscana e Campania.
Ad essi, dal 20 novembre, si aggiungerà il Coordinamento per la regione Basilicata, il cui rappresentante sarà cooptato nel direttivo della Consulta.
Per informazioni: tel. e fax 040 226161 – consultanazpropcollettiva@yahoo.it.
La Consulta nazionale della Proprietà collettiva è nata a Roma il 7 marzo 2006, quando in Senato è stata approvata la “Dichiarazione comune della Proprietà collettiva”, per affermare i valori del pluralismo giuridico, della riproducibilità, della funzione sociale e dell’accessibilità delle risorse naturali e dell’incommerciabilità del capitale naturale affidato dagli avi agli attuali amministratori delle comunioni familiari, dei demani civici e degli usi civici affinché lo trasmettano integro alle generazioni future.