Jentrade / Articui / La Vicìnia
Jentrade/Gnovis
  Leams/Links
"La Vicìnia"
Setembar dal 2008
 
Il presidente della Regione, Renzo Tondo, negli uffici della Proprietà collettiva di Pesariis con il presidente dell’Amministrazione frazionale, Emilio Cleva (a destra), e il segretario, Delio Strazzaboschi (a sinistra)

Renzo Tondo in visita alla Proprietà collettiva di Pesariis
COMUNITà INTRAPRENDENTE

«In montagna vanno incoraggiati e sostenuti i progetti che offrono concrete prospettive di sviluppo, abbandonando quel genere di interventi, in settori ormai compromessi, che altro non sono se non accanimento terapeutico». Lo ha detto il presidente della Regione, Renzo Tondo, dopo essersi complimentato per l’intraprendenza ed il dinamismo dell’Amministrazione frazionale di Pesariis, in Carnia.

La visita al paese della Val Pesarina, svoltasi nella mattinata del 10 settembre, è iniziata dal negozio di alimentari che la Proprietà Collettiva ha riaperto, ormai 5 anni fa, per garantire alla comunità un servizio essenziale, creando al contempo occupazione.
In quest’ottica, si collocano anche il punto di esposizione e vendita dell’artigianato locale (“Bottega del tempo”) e la sala sociale multimediale, nell’edificio ex-latteria, l’offerta ricettiva della casa per ferie “Pesarina” nell’abitato e dell’albergo a Pradibosco, ed infine la gestione forestale diretta del patrimonio collettivo con proprio personale dipendente ed attrezzature.
Il presidente ha poi visitato la Mostra dell’orologeria pesarina e gli orologi monumentali, passeggiando nell’abitato e intrattenendosi informalmente con alcuni abitanti.
Ha visitato altresì la sede della “Valtempo Orologi srl”, che entro fine anno presenterà alle istituzioni, alla stampa specializzata ed al pubblico i primo tre modelli di orologi d’arredo di alta gamma.
Presso gli uffici dell’amministrazione frazionale, il presidente Emilio Cleva ed il segretario Delio Strazzaboschi hanno illustrato al presidente della Regione le attività in corso e a quelle in progetto. Il presidente Tondo, oltre ad assicurare il proprio appoggio alle iniziative in cantiere, ha apprezzato l’idea di realizzare nelle Dolomiti pesarine, assieme ad Area Sciente Park di Trieste, un “Rifugio passivo”, ovvero un edificio totalmente autonomo dal punto di vista energetico, nel quale potranno svolgersi attività didattiche e scientifiche, accanto a quelle tipicamente turistiche.
Infine, il presidente ha giudicato positivamente il progetto ormai avviato che prevede la collocazione definitiva del Museo dell’orologeria pesarina presso l’ex Cral (l’imponente edificio realizzato a suo tempo dall’Amministrazione frazionale ed ora di proprietà della Comunità montana), suggerendo anche un accordo di programma fra Regione (ente finanziatore), Comunità montana (per ristrutturazione ed allestimento) ed Amministrazione di Pesariis quale soggetto gestore.