Jentrade / Articui / La Vicìnia
Jentrade/Gnovis
  Leams/Links
"La Vicìnia"
Novembar dal 2006
 
Lo stemma del Comune di Taio (Trento)

Riflessione a 360° sulla Proprietà collettiva
AMMINISTRATORI PER LE GENERAZIONI FUTURE
A Segno di Taio (Tn) un ciclo di incontri

[M. Z.]
“Patrimonio comune e responsabilità della pubblica amministrazione nei confronti delle generazioni future”: s’intitola così il ciclo d’incontri che prende il via mercoledì 22 novembre a Segno, in comune di Taio (Tn). Fino al 13 dicembre, verranno proposte presso il Centro culturale “P. Kino” quattro serate per riflettere sugli aspetti storici, giuridici, ecologici, economici e culturali della Proprietà collettiva.

L’organizzazione del ciclo d’incontri è curata dai Comuni di Taio e di Trento, in collaborazione con l’Amministrazione separata di Segno, la Consulta nazionale della Proprietà collettiva e il Centro studi e documentazione sui Demani civici e le Proprietà collettive dell’Università trentina.
Il primo incontro, mercoledì 22 novembre alle 20.30, sarà animato da don Fortunato Turrini, studioso della Proprietà collettiva e delegato vescovile per la cultura. La sua relazione verterà su “I beni di collettivo godimento come fondamento delle comunità locali, con particolare riferimento alla Val di Non”. All’inaugurazione dell’iniziativa porteranno i propri saluti i sindaci di Trento, Alberto Pacher, e di Taio, Bruno Campadelli. Interverranno anche il presidente della Corte d’appello, Marco Pradi, e il presidente dell’Asuc di Segno, Alberto Chini. Il compito di moderatore sarà svolto da Fabrizio Paternoster, dirigente del Comune di Trento e vicesegretario della Consulta nazionale della Proprietà collettiva.
I successivi appuntamenti del ciclo, sono previsti per mercoledì 29 novembre (“Contenuto, potenzialità e caratteristiche dei Beni d’Uso civico”; relatore Delio Pace già giudice del Tribunale regionale di giustizia amministrativa di Trento); mercoledì 6 dicembre (“Le Terre di Uso civico nella pianificazione del territorio: aspetti economici e ambientali”; a cura di Pietro Nervi, presidentedel Centro studi e documentazione sui Demani civici e le Proprietà collettive, e di Maurizio Mezzanotte, direttore dell’Ufficio distrettuale forestale di Cles); e, infine, mercoledì 13 dicembre con due interventi: “L’attività di straordinaria amministrazione della Proprietà collettiva: disciplina legislativa e regolamentare” (relatore Flavio Margonari dell’Istituto di analisi, studio e ricerca in materia di Diritto tavolare e Catasto) e “La recente legislazione della Provincia di Trento in materia di Proprietà collettiva” (a cura di Christian Zendri, ricercatore di Storia del Diritto medievale e moderna alla Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Trento). Tutti gli incontri inizieranno alle 20.30, presso il Centro culturale “P. Kino” a Segno di Taio.