Jentrade / Articui / La Vicìnia
Jentrade/Gnovis
  Leams/Links
"La Vicìnia"
Lui dal 2022
 
Michele Kovatch, dell’Associazione dei Consorzi vicinali della Val Canale e del “Nachbarschaft Pontafel”

Malga Tratten
Un’esplorazione stimolante, fra confini e frontiere, dal 16 al 31 luglio
TERRE ALTE E DOMINI COLLETTIVI
Inaugurazione il 16 luglio a Pontebba, «alla ricerca di tracce culturali, beni comunali ed identità possibili per ricostruire un futuro»

[L. N.]
La gestione dei Domini collettivi come motore di sviluppo locale sarà al centro della “Passeggiata alla ricerca di tracce culturali, beni comunali ed identità possibili per ricostruire un futuro” che, sabato 16 luglio, inaugura a Pontebba il progetto “Terre Alte fra Confini e Frontiere”.
All’iniziativa culturale, programmata fino al 31 luglio dall’impresa sociale “Melius” (www.innovalp.tv/chi-siamo/ - info@meliusitaly.eu), con tappe a Pontebba, Prossenicco, Stolvizza, Timau e Topolò, offriranno il proprio contributo, fra gli altri, Michele Kovatch, presidente del Consorzio Vicinale di Pontafel/Pontebba e dell’Associazione dei Consorzi vicinali della Val Canale, e l’esperto di Sviluppo locale, Moreno Baccichet.


Il progetto “Terre Alte fra Confini e Frontiere” «affronta il tema dei Confini e delle Frontiere nelle Terre Alte considerando cinque luoghi simbolici situati in prossimità della Slovenia (Topolò, Prossenicco e Stolvizza) e dell’Austria (Pontebba-Pontafel e Timau)», spiega a nome dell’impresa sociale “Melius”, Maurizio Ionico.
«Gli occhi e le storie dei testimoni locali permetteranno di riconoscere l’evoluzione dei luoghi e, tramite le passeggiate cui sono invitati a partecipare tutti coloro che desiderano vivere un’esperienza autentica, ci sarà modo di “leggere” la complessità dei processi.
Nel corso dei cinque eventi – prosegue Ionico – è prevista la partecipazione di esperti, studiosi e ricercatori che forniranno contributi alla comprensione delle trasformazioni fisiche, sociali e culturali intervenute nel corso della storia».
Informazioni, contenuti, video ed interviste relativi ad ognuno degli eventi saranno disponibili attraverso il link https://linktr.ee/terrealtefvg (@terrealtefvg).
Fra gli altri, interverranno l’antropologo Annibale Salsa, i professori Alessio Fornasin, Sara Marini, Loredana Panariti e Mauro Pascolini, gli esperti di Cooperative di Comunità, Claudio Agnoli e Filippo Tantillo, e il giornalista Maurizio Dematteis.
Per quanto riguarda la passeggiata dedicata ai Domini collettivi, in programma sabato 16 luglio a Pontebba, sarà suddivisa in tre parti. Dalle 14.30 alle 15.30 (con ritrovo presso il municipio), si visiteranno il centro del Canal del Ferro e le sue chiese, il sito del confine storico fra Austria e Italia e il Museo della Grande Guerra, guidati dal contributo e dalla riflessione di esperti locali. Dalle 15.45 alle 16.30, in municipio, si formeranno due gruppi di lavoro, per ragionare di “Lingue e storia” e di “Beni comuni”. Al termine, seguirà un «laboratorio di ricomposizione delle idee». Dalle 16.45 sono previsti una conclusione conviviale e un rinfresco presso gli stand della manifestazione “Fen-Art”, in piazza.
Le altre escursioni sono in programma il 17 luglio, a Tischlbong/Timau di Paluzza (“Passeggiata per restare a vivere nei luoghi delle Terre Alte segnate da Guerra e Pace”); il 23, a Topolove/Topolò di Garmak/Grimacco (“Riabitare rigenerando i luoghi delle Terre Alte di confine. L’arte, la ricerca contemporanea, gli incontri per valorizzare il patrimonio storico- culturale”); il 24 a Prosnid/Prasanec/Prossenic di Tipana/Taipana (“Generare economie sociali nelle Terre Alte: agricolture e turismi nei contesti di Confine”) e il 31, a Stolvizza/Solbica di Resia (“Passeggiata etnografica nel borgo che conserva ancora le case di un tempo”).