Jentrade / Articui / La Vicìnia
Jentrade/Gnovis
  Leams/Links
"La Vicìnia"
Lui dal 2016
 

Un servizio del Consorzio agrario “Vicinia di Camporosso”
LA CINETECA DI CAMPOROSSO

Sono oltre 150 i video documentari sulla Valcanale, la sua storia e le sue tradizioni, disponibili nella “Cineteca Camporosso Valcanale”.
Si tratta dell’ultimo servizio culturale offerto dal Consorzio agrario “Vicinia di Camporosso” / Agrargemeinschaft “Nachbarschaft Saifniz”, in collaborazione con l’associazione “L’Età dell’Acquario”.


La “Cineteca Camporosso Valcanale” è ospitata dal Consorzio agrario “Vicinia di Camporosso” / Agrargemeinschaft “Nachbarschaft Saifniz”, nella propria sede di via Florianca, dov’è allestito anche il prezioso “Antiquarium”, con i significativi reperti archeologici rinvenuti nel Mitreo della Camporosso romana.
I video sono consultabili mercoledì, sabato e domenica, dalle 10 alle 12. Il catalogo, disponibile anche sul sito internet www.viciniacamporosso.wordpress.com, è suddiviso in 8 sezioni: cultura e tradizioni, folklore, territorio, Alpi Giulie, guerre, Progetti scuole, media, “Kugy mountain film festival”. Inoltre, è disponibile la raccolta di oltre 300 servizi di attualità pubblicati dal 2009 al 2012 sul portale “Alto Friuli”.
Gli obiettivi della “Cineteca Camporosso Valcanale” sono riassunti in 5 verbi: «raccogliere, digitalizzare, catalogare, conservare, rendere fruibili».
Per informazioni e prenotazioni si può telefonare al numero: 345 1285266 oppure ci si può rivolgere al bar “Vizi e Sfizi”.
Le attività culturali della Vicinia di Camporosso si aggiungono alle tradizionali attività agro-silvo-pastorali (gestione di boschi, malghe e pascoli) che caratterizzano l’antica Comunione familiare della Valcanale.
Una particolare cura è dedicata alla manutenzione e alla valorizzazione dello storico “Sentiero del pellegrino”, che conduce al santuario internazionale del Monte Lussari. Dopo aver provveduto al rifacimento delle stazioni della “Via Crucis”, il “Nachbarschaft Saifniz” ha recentemente inaugurato il monumento dei pellegrini del “Cammino celeste”.