Jentrade / Articui / La Vicìnia
Jentrade/Gnovis
  Leams/Links
"La Vicìnia"
Lui dal 2016
 

Il Canada riconosce la Dichiarazione delle Nazioni Unite sui popoli indigeni
AUTODETERMINAZIONE, UGUAGLIANZA E TERRA
L’annuncio del sito www.salvaleforeste.it

[www.salvaleforeste.it]
Con ben 9 anni di ritardo, il Canada ha finalmente riconosciuto la dichiarazione “Onu” sui popoli indigeni (www.unric.org/it/diritti-umani/54).

Nel 2007, l’Assemblea generale delle Nazioni Unite ha adottato una mozione che riconosce i diritti umani fondamentali dei popoli indigeni, tra cui i diritti all’autodeterminazione, la lingua, l’uguaglianza e la terra e prevede che sia richiesto il consenso preventivo, libero e informato («free, prior and informed consent»; “Fpic”) prima di approvare progetti che hanno impatto sui loro territori ancestrali o sulle loro risorse.
Solo 4 Paesi si sono rifiutati di firmare la dichiarazione: Australia, Stati Uniti, Nuova Zelanda e Canada. Nel 2010 il Canada è rimasto da solo a rifiutarsi di riconoscere i diritti indigeni.
Nella prima metà del mese di maggio, però, il ministro degli indigeni, Carolyn Bennett, ha annunciato che il Canada riconoscerà il documento.
L’annuncio arriva proprio mentre il governo viene aspramente criticato per la pessima gestione delle riserve aborigene, molte delle quali non hanno neppure accesso adeguato all’acqua potabile, e in cui le condizioni di vita sono scadenti e i tassi di suicidio dei giovani sono alle stelle.
Il governo liberale di Justin Trudeau ha annunciato anche di voler ricostruire i rapporti con le popolazioni indigene del Canada.