Jentrade / Articui / La Vicìnia
Jentrade/Gnovis
  Leams/Links
"La Vicìnia"
Mai dal 2016
 

Al convegno dell’Aquila interviene anche Pietro Catalani, Commissario agli Usi Civici di Toscana, Lazio ed Umbria (foto tratta dal sito: www.h24notizie.com)
Venerdì 27 maggio, si celebra il XII Convegno annuale del Centro studi “Guido Cervati”
ASSETTI FONDIARI COLLETTIVI E LEGISLAZIONI REGIONALI
Confronto all’Aquila con i massimi esperti italiani di Beni collettivi

[Mario Zilli]
Mentre in Friuli e a Trieste si attende ancora una normativa organica che dia finalmente applicazione allo Statuto di autonomia della Regione, ponendo fine alla stagione delle usurpazioni, degli ostruzionismi e dell’arbitrio, perpetrati prevalentemente dalle pubbliche amministrazioni, all’Aquila ci si confronta sulle esperienze maturate nelle Regioni del Centro Italia e sui principi fondamentali che nessuma norma regionale può ignorare e tradire.

“Assetti fondiari collettivi e legislazioni regionali”: questo è il tema che verrà affrontato, venerdì 27 maggio, al XII convegno annuale promosso dal Centro Studi sulle proprietà collettive e la cultura del giurista “Guido Cervati” dell’Università dell’Aquila.
Sede dell’incontro sarà l’Auditorium del Parco del Castello, nella capitale abruzzese, dove i lavori avranno inizio alle ore 9, presieduti dal presidente della Corte Costituzionale, Paolo Grossi.
Per i saluti, si alterneranno dal palco, fra gli altri, la rettrice dell’Università abruzzese Paola Inverardi, il sindaco dell’Aquila Massimo Cialente e i presidenti della Regione Luciano D’Alfonso e del consiglio regionale Giuseppe Di Pangrazio.
Saranno proposte tre relazioni di carattere generale su “Legislazioni regionali e proprietà collettive: uno sguardo d’insieme”, “La giurisprudenza costituzionale sulle legislazioni regionali in materia di proprietà collettive” e “La diffusione della cultura delle proprietà collettive”, affidate nell’ordine ai professori Fabrizio Marinelli e Fabrizio Politi dell’Università dell’Aquila e Pietro Nervi dell’Università di Trento.
Le esperienze regionali saranno trattate dal Commissario agli Usi Civici di Toscana, Lazio ed Umbria Pietro Catalani (“La legge della Regione Abruzzo sugli usi civici e le proprietà collettive”), dal professor Raffaele Volante dell’Università di Ferrara (”La legislazione della Toscana: profili problematici”) e da Sandro Ciani della Regione Umbria (“Legislazione umbra e problematiche recenti in materia di usi civici e di proprietà collettive”).
La conclusione del convegno è prevista verso le 13, quando gli esiti dei lavori saranno sintetizzati da Franco Gaetano Scoca dell’Università di Roma “La Sapienza”.
Il volantino del convegno può essere scaricato dal sito del Centro studi e documentazione di Trento sui Demani civici e le Proprietà collettive, all’indirizzo: www.usicivici.unitn.it/download/newsletter/20160519_1126ConvegnoUniAquila27maggio2016.pdf.